Dalla Regione Piemonte finanziamenti per i lavoratori autonomi

Beneficiari

Lavoratori autonomi, che abbiano attivato dal 17 marzo 2020 al 31 dicembre 2020 operazioni finanziarie per esigenze di liquidità e che dimostrino un calo del fatturato, nel bimestre marzo/aprile 2020, pari o superiore al 30% rispetto allo stesso bimestre del 2019. Per i lavoratori autonomi attivi a partire dal 1° gennaio 2019 non è necessaria la dimostrazione del calo di fatturato.

Per “Lavoratori autonomi”, il bando intende “i soggetti (titolari di Partita IVA ma non iscritti in Camera di Commercio) che possono svolgere la loro attività in tutti i settori merceologici e professionali compresi quelli privi di Albo o ordine professionale; sono esclusi soggetti che svolgono attività in forma occasionale o mediante contratti di collaborazione in assenza della Partita IVA. Sono esclusi da tale ambito gli studi associati professionali e pertanto possono presentare domanda solo i singoli titolari di partita IVA”.

I finanziamenti devono essere riferiti ad unità operative in Piemonte e devono presentare le seguenti caratteristiche:

  • nuovi finanziamenti con una durata fino a 120 mesi;
  • importo massimo pari a 100.000 euro;
  • connessi ad esigenze di liquidità e destinati a sostenere in particolare costi del personale, pagamento fornitori e capitale circolante.

Come e quando fare domanda

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del 1° febbraio 2021 e, salvo esaurimento fondi, fino alle ore 17.00 del 31 marzo 2021, compilando il modulo telematico presente al link: http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande

Il richiedente dovrà procedere all’upload e contestuale invio della domanda, previa apposizione della firma digitale del legale rappresentante o del soggetto delegato, unitamente a tutta la documentazione obbligatoria.

È possibile presentare più di una domanda, purché nel limite massimo di € 5.000 di contributo per ogni lavoratore autonomo.

Documentazione da allegare

  1. Dichiarazione attestante la percentuale di riduzione di fatturato nel bimestre marzo/aprile 2020 rispetto allo stesso bimestre 2019, solo per le attività avviate prima del 1° gennaio 2019.
  2. Allegato tecnico con caratteristiche dell’operazione finanziaria connessa ad esigenza di liquidità.
  3. Documentazione formale rilasciata dall’intermediario finanziatore attestante la concessione dell’operazione finanziaria connessa ad esigenze di liquidità.
  4. Copia della marca da bollo annullata da 16 euro, dalla quale si evinca il numero identificativo (seriale).
  5. Copia della delega, qualora il modulo di domanda sia firmato da un soggetto delegato, comprensiva del documento di identità del delegante e del delegato.

La procedura di presentazione delle domande è qualificabile “a sportello” e, pertanto, le stesse possono essere presentate continuativamente, fino a esaurimento dei fondi a disposizione.