Seguici anche su Facebook
Comune di Castiglione Tinella

Associazione Comuni del MoscatoAssociazione Contessa di CastiglioneAssociazione Bottega del Moscatolaltrocanto - Comuni area Moscato sudAssociazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato - UNESCO

A Castiglione Tinella i primi ospiti ucraini

Si chiamano Oksana, Swietlana e Danylo. Sono i primi ospiti ucraini ospitati a Castiglione Tinella e subito accolti dalla comunità; due ragazze di cui una con il figlio di 7 anni, arrivate attraverso la Caritas albese presso la parrocchia castiglionese del santuario; ad occuparsene don Bruno Cerchio, che ha sistemato gli ospiti negli alloggi annessi alla struttura religiosa in frazione Balbi, ma per questa accoglienza si sono mobilitate diverse persone della comunità, a partire da Eleonora Pero cha ha l’abitazione adiacente al loro alloggio, insieme a diverse altre persone che stanno provvedendo alle diverse necessità. Danylo presto andrà anche a scuola: nelle aule del plesso castiglionese frequenterà la seconda elementare. Il sindaco Bruno Penna li ha incontrati per portare il benvenuto di tutta la comunità, assicurando la vicinanza dell’Amministrazione comunale e di tutto il paese.

Il sindaco con i tre ospiti di fronte al santuario castiglionese
Nella foto: il sindaco con i tre ospiti di fronte al santuario castiglionese.

Visita su appuntamento la mostra fotografica dedicata alla Contessa di Castiglione Tel.: 0141 855102 (ore ufficio) - Cell.: 335 7040378

Accedi allo sportello online del comune

Lo Sportello OnLine del Comune permette un accesso rapido ed unificato ai servizi digitali erogati dal Comune.
L'utente (cittadino o impresa) potrà autenticarsi sul portale registrandosi, oppure usare le credenziali di accesso dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità digitale, se già registrato.

A Castiglione Tinella i primi ospiti ucraini

Si chiamano Oksana, Swietlana e Danylo. Sono i primi ospiti ucraini ospitati a Castiglione Tinella e subito accolti dalla comunità; due ragazze di cui una con il figlio di 7 anni, arrivate attraverso la Caritas albese presso la parrocchia castiglionese del santuario; ad occuparsene don Bruno Cerchio, che ha sistemato gli ospiti negli alloggi annessi alla struttura religiosa in frazione Balbi, ma per questa accoglienza si sono mobilitate diverse persone della comunità, a partire da Eleonora Pero cha ha l’abitazione adiacente al loro alloggio, insieme a diverse altre persone che stanno provvedendo alle diverse necessità. Danylo presto andrà anche a scuola: nelle aule del plesso castiglionese frequenterà la seconda elementare. Il sindaco Bruno Penna li ha incontrati per portare il benvenuto di tutta la comunità, assicurando la vicinanza dell’Amministrazione comunale e di tutto il paese.

Il sindaco con i tre ospiti di fronte al santuario castiglionese
Nella foto: il sindaco con i tre ospiti di fronte al santuario castiglionese.