Il Santuario

La Chiesa e il miracolo

Foto del santuario. Il Santuario è dedicato alla Madonna del Buon Consiglio e sorge in frazione Balbi, a circa tre chilometri dal concentrico del paese. Il 25 aprile 1467 si dice sia avvenuta la traslazione del quadro della Madonna del Buon Consiglio da Genazzano, nei dintorni di Roma, ai Balbi di Castiglione Tinella e qui esposto in un pilone per la venerazione. Nel 1675, tra il 19 e il 26 aprile, avvenne il miracolo del dono della vista ad una giovane del luogo cieca dalla nascita (l'attuale festa del 26 aprile ricorda l'evento); questo episodio incrementò notevolmente il flusso di pellegrini a chiedere grazie o a renderle per miracoli e voti esauditi, come dimostrato dal gran numero di ex voto, superiore al migliaio. Il pilone restò tale fino al 1817 quando, in occasione di una tremenda siccità, si fece una processione di preghiera che terminò sotto la pioggia: per riconoscenza il pilone venne rifatto nuovo. Nel 1838 si costruì la prima chiesetta ma, aumentate sempre più la devozione e la folla, si iniziò la costruzione di una chiesa più grande, che è l'attuale, terminata nel 1857 circa. Fu successivamente riordinata e migliorata intorno al 1930.

Il Santuario è oggi meta di decine di pellegrinaggi all'anno, complice anche la bella posizione geografica.