Le vigne del Moscato

Foto grappolo moscato Sono incantevoli i disegni delle vigne che ricoprono le colline di Castiglione Tinella. Un bellissimo ed unico spettacolo naturale che porta il pensiero anche verso Foto colline gli uomini che da sempre si "aggrappano" a questa terra per coltivarla. La terra qui è per lo più composta da tufo leggero, chiaro, di tanto in tanto leggermente sabbioso, atto a trattenere la giusta umidità necessaria per la vite. Castiglione Tinella è inserito nel cuore della zona classica di produzione di uva Moscato d'Asti: ogni vendemmia ne offre circa 70.000 quintali!

Questa uva, che i nostri coltivatori chiamano in dialetto "Muscatel", dà origine a due vini: il Moscato d'Asti e l'Asti Spumante o semplicemente Asti, vini a Denominazione di Origine Controllata e Garantita tra i più importanti d'Italia e principale risorsa economica del nostro comune. Perché il Moscato venga così fino e qualitativamente superiore nella nostra zona sembra sia merito soprattutto del terreno di queste colline: il tufo bianco (o tufo grigio) con giusta percentuale di argilla; il resto lo fa il clima e l'abbondante soleggiamento estivo che porta i grappoli a buon contenuto zuccherino acquisendo l'inconfondibile aroma muschiato.

Per la trasformazione dell'uva in vino, a Castiglione esistono numerose cantine che producono essenzialmente Foto castiglione da lontanoMoscato d'Asti e Asti Spumante: ogni anno, da qui partono 750-800.000 bottiglie di Moscato d'Asti destinate ai bicchieri di tutto il mondo, questo significa il 15-16% del mercato mondiale di questo vino! Naturalmente ogni cantina castiglionese ha nel suo "carnet" anche altri vini bianchi e rossi. L'Associazione Bottega del Vino Moscato raggruppa quattordici produttori e ha sede nel centro storico, presso i locali dell'Osteria Verderame, dove si possono trovare tutte le bottiglie dei soci. Le "Contessine" sono invece dei biscotti a base di nocciola creati dall'associazione stessa per accompagnare le degustazioni di Moscato arrivando a dolci ed uniche esaltazioni del palato.